ROMA\ aise\ - "L’ennesimo rinvio delle elezioni per il rinnovo dei Comites e, quindi, del Cgie, mi lascia indignato ma non del tutto sorpreso".

Così Francesco Fatiga, consigliere del Cgie, che commenta: "evidentemente a questo Paese non sono sufficienti i terremoti naturali, quelli economici, politici e sociali per toccare il fondo! Ora, con questo provvedimento si mette a rischio lo stesso fondamento della democrazia: il diritto al voto".

"Nel corso della mia lunga (troppo) permanenza nel CGIE – riporta il consigliere – ho varie volte espresso il parere che è proprio la casta del MAE ad ostacolare il processo evolutivo delle politiche a favore delle Comunità italiane all’estero. Questo ultimo atto ne è la cartina di tornasole. Mi auguro – aggiunge – che nella prossima riunione di Presidenza si decida di convocare immediatamente l’Assemblea plenaria per un’azione dimostrativa forte di contestazione al MAE e per far capire in Italia e nel mondo che la questione dell’ennesimo rinvio delle elezioni di Comites e Cgie non riguarda soltanto gli italiani all’estero ma, più in generale, può rappresentare il sintomo di un deficit democratico le cui conseguenze – conclude – potrebbero essere nefaste". (aise)

Shinystat


Editrice SOGEDI - Società Generale Editoriale s.r.l. Tribunale di Roma n°15771/75  Direttore Responsabile: Giuseppe Della Noce